PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' (P.T.T.I.)

CONSIGLIO NOTARILE DI LUCCA

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'

(P.T.T.I.)

Anni 2015-2016-2017

 

 Obblighi di trasparenza - Piano triennale per la Trasparenza e l'Integrità

  Il presente Piano triennale per la Trasparenza e l'Integrità è elaborato in conformità alle delibere n.105/2010 e n.2/2012 della "Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l'Integrità delle amministrazioni Pubbliche", tenuto conto degli obblighi di legge e delle dimensioni e caratteristiche strutturali dell'ente "Consiglio Notarile".

La trasparenza ha lo scopo di favorire la partecipazione dei cittadini all’attività delle pubbliche amministrazioni ed è funzionale a tre scopi:

a) sottoporre al controllo diffuso ogni fase del ciclo di gestione della performance per consentirne il miglioramento;

b) assicurare la conoscenza, da parte dei cittadini, dei servizi resi dalle amministrazioni, delle loro caratteristiche quantitative e qualitative nonché delle loro modalità di erogazione;

c) prevenire fenomeni corruttivi e promuovere l’integrità.

 La trasparenza costituisce, altresì, strumento di prevenzione e contrasto della corruzione ed è intesa come accessibilità delle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.

Indice

 1. Introduzione: Organizzazione e funzioni del Consiglio Notarile

2. Dati

3. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma

4. Iniziative per la trasparenza e le iniziative per la legalità e la promozione della cultura dell'integrità

5. Ascolto degli stakeholder

6. Sistema di monitoraggio interno sull'attuazione del programma

 

1. Introduzione: Organizzazione e funzioni del Consiglio Notarile

La legge di riferimento è la n.89 del 16 febbraio 1913 ccdd "Legge Notarile".

Definizione:

Il Consiglio Notarile è un ente pubblico non economico a carattere associativo, dotato di autonomia patrimoniale e finanziaria, che determina la propria organizzazione con specifiche delibere ed è soggetto alla vigilanza del Ministero della Giustizia

Il Consiglio Notarile svolge l'attività istituzionale prevista dalla Legge Notarile ed in particolare:

1. vigila alla conservazione del decoro nell'esercizio della professione e nella condotta dei notari iscritti presso il medesimo ed alla esatta osservanza dei loro doveri

2. vigila alla condotta dei praticanti e sul modo come i medesimi adempiono i loro doveri e rilascia i relativi certificati

3. emette, ad ogni richiesta delle autorità competenti, il suo parere sulle materie attinenti al notariato

4. forma ed autentica ogni anno il ruolo dei notari esercenti e praticanti

5. s'interpone, richiesto, a comporre le contestazioni tra notai, e tra notai e terzi, sia per la restituzione di carte e documenti, sia per questioni di spese ed onorari o per qualunque altro oggetto attinente all'esercizio del notariato

6. riceve dal tesoriere, in principio di ogni anno, il conto delle spese dell'anno decorso e forma quello preventivo dell'anno seguente, salva l'approvazione del collegio.

 Risorse economiche

 Il Consiglio Notarile di Lucca provvede alla propria gestione in modo totalmente autonomo rispetto alla finanza dello Statoe perché le normative vigenti impongono ai singoli Notai iscritti nel Ruolo del Distretto di Lucca  una "Tassa Collegiale" cioè una somma da pagare annualmente, quantificata in modo proporzionale sull'ammontare degli onorari repertoriali da ciascuno di essi riscossi nell'anno precedente; l'entità della tassa annua è determinata dal Consiglio ed approvata dal collegio.

 Composizione

 L'organizzazione "Consiglio Notarile" di Lucca, in base alle previsione della Legge Notarile che dimensiona il numero dei membri in relazione al numero dei Notai iscritti a Ruolo, è composta da 7 (sette)  membri, ccdd. "Consiglieri", alle seguenti cariche:

- Notaio Gaddi Vittorio                                          - Presidente

- Notaio Bottici Barbara                                         - Segretario

- Notaio Raspini Gaetano                                       - Tesoriere

- Notaio Giusti Lamberto                                       - Consigliere

- Notaio Monaco Fabio                                          - Consigliere

- Notaio Pallottino Domenico                                - Consigliere

- Notaio De Stefano Francesco                               - Consigliere

 

 Attività

Provvedimenti disciplinari a carico dei Notai - Presidente  Consiglio Notarile Vittorio Gaddi                      

Iscrizione, trasferimento e cancellazione dal Ruolo - Presidente  Consiglio Notarile Vittorio Gaddi                   

Rilascio di certificati e attestazioni relativi

ai Notai e ai Praticanti Notai - Presidente  Consiglio Notarile Vittorio Gaddi                   

Accredito eventi formativi professionali - Dipendente Antonella Nottoli

Riconoscimento crediti CFP dei Notai - Presidente  Consiglio Notarile Vittorio Gaddi                   

Pareri in materia di onorari - Presidente  Consiglio Notarile Vittorio Gaddi                     

Composizione delle contestazioni - Consiglio Notarile

Accesso documenti amministrativi  - Dipendente Nottoli Antonella

Iniziative culturali, patrocini,   manifestazioni - Consigliere Delegato Notaio Gaetano Raspini          

Bilancio, aspetti economici - Tesoriere Notaio Gaetano Raspini          

Verifica Bandi, affidamento incarichi - Presidente del Consiglio Notarile Vittorio Gaddi                

Comunicazione -  Consigliere Delegato Notaio Lamberto Giusti

Sito web - Consigliere Delegato Notaio Francesco De Stefano

Personale - Consigliere Segretario Notaio Barbara Bottici

Dati Statistici - Consigliere Segretario Notaio Barbara Bottici                    

Antiriciclaggio - Consigliere Notaio Domenico Pallottino    

Posta elettronica certificata (PEC)  - Dipendente Nottoli Antonella

Struttura Amministrativa                                                   

La struttura amministrativa è composta da un unico dipendente:

- Antonella Nottoli, nata a Lucca il 24 gennaio 1962, residente in Lucca, San Pietro a Vico, Via dell'Acquacalda n.1066, codice fiscale NTT NNL 62A64 E715J.

 Responsabile Prevenzione ed Anticorruzione

 Il Notaio Francesco De Stefano, per il triennio 2015/2017 è responsabile della prevenzione anticorruzione sotto il controllo e la responsabilità del Presidente, come da organigramma presente nel sito Internet.

 Retribuzioni, compensi, rimborsi spese

Non è prevista alcuna retribuzione o compenso per lo svolgimento dei compiti associati alle cariche di Consigliere/Presidente ed alle funzioni specifiche delegate.

Sono ammessi rimorsi spese sostenuti per ragione dell'incarico verso documenti contabili  giustificativi.

 2. Dati

  Il Consiglio Notarile si impegna a dare attuazione agli adempimenti di pubblicità inerenti gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni mediante l'aggiornamento del sito web istituzionale con l'attivazione di una specifica sezione denominata “Amministrazione Trasparente” accessibile dalla homepage del sito istituzionale.

  La pubblicazione dei dati, secondo la ratio dell’art. 4 della l. n. 15/2009 e dell’art. 11 del decreto mira a soddisfare il concetto di trasparenza come accessibilità totale e quindi, a garantire il controllo sociale del rispetto dei principi di imparzialità e di buon andamento dell'azione del Consiglio volta ai terzi come applicazione di una regola di pubblicità.

Le informazioni che contengono anche dati personali "sensibili" sono trattati come previsto dai principi e le linee guida in materia di tutela della riservatezza secondo quanto indicato nella delibera n. 105/2010 della CiVIT  paragrafi 3.1. e 3.2. e tenendo conto della delibera del 2 marzo 2011 del Garante per la protezione dei dati personali “Linee guida in materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato da soggetti pubblici per finalità di pubblicazione e diffusione sul web”.

 Nell’aggiornamento del Programma triennale il Consiglio Notarile presterà cura alla pubblicazione di dati che riguardano la gestione e l’uso delle risorse, i procedimenti, le attività degli uffici, la performance, i servizi e i loro csti nell'ottica dello sviluppo della cultura della legalità in funzione preventiva dei fenomeni corruttivi.

  I dati pubblicati  e da pubblicarsi, ai sensi di legge, reigaurderanno:

- relativamente alla categoria “Dati informativi sull’organizzazione e i procedimenti”:

- i bilanci in forma semplificata;

- i dati sull’attività ispettiva (es. il calendario delle attività, criteri di svolgimento, esiti, funzionari che la svolgono e loro avvicendamenti);

-  relativamente alla categoria “Dati informativi relativi al personale”:

- i dati sul sistema della responsabilità disciplinare (es. dati sul numero di procedimenti disciplinari avviati e conclusi, sulle impugnazioni, sul rapporto con i procedimenti penali, nonché gli orientamenti “giurisprudenziali” degli organi disciplinari);

- le informazioni sul rapporto politica-amministrazione quali durata dei mandati di Consigliere e di Presidente;

- relativamente alla categoria “Dati relativi a incarichi e consulenze”:

- le informazioni relative agli incarichi pubblici e privati assunti dal vertice politico in costanza di mandato;

-  relativamente alla categoria “Dati sulla gestione economico-finanziaria dei servizi pubblici”:

- i dati sulle tipologie di spese (es. contratti, per il personale, per consulenze, per missioni, per rappresentanza, per locazioni, per investimenti, per automezzi), sulle tipologie di entrate (es. dati sui finanziamenti privati e sponsorizzazioni), sul personale e sulle risorse

fisiche disponibili in relazione a misure di prodotto e di risultato;

-  relativamente alla nuova categoria “Dati sui servizi erogati”:

- dati sui servizi erogati ulteriori rispetto a quelli obbligatori

- relativamente alla categoria “Dati su sovvenzioni, contributi, crediti, sussidi e benefici di natura economica”:

- i dati su eventuali agevolazioni (es. tipo di agevolazioni, soggetti che possono beneficiarne, scadenza, ammontare complessivo e pro-capite, ufficio competente, numero di domande ricevute, numero di domande idonee, elenco dei soggetti beneficiari e relativi importi).

  Saranno pubblicati:

 - i dati sul livello di soddisfazione dei cittadini per i servizi resi dall’amministrazione;

- i dati sulla gestione e l’uso delle risorse riguardanti le principali attività del Consiglio Notarile;

- statistiche di genere

-  i dati, pubblicati e da pubblicare obbligatoriamente ai sensi di legge, con l’indicazione dello stato attuale di pubblicazione, dei soggetti responsabili di ogni fase del processo dei termini previsti per ogni singola fase del processo e della modalità di pubblicazione on line .

- i dati sulla Posta elettronica certificata (PEC)

 - il Consigliere Delegato per l'individuazione dei contenuti del programma.

La sezione "dati informativi relativi al personale" non è oggetto di pubblicazione in quanto le cariche di Consigliere ed le funzioni svolte non sono assimilabile aquelle del "personale" delle altre pubbliche amministrazioni destinatarie della normativa. L'incarico di membro del Consiglio Notarile non è retribuito, non sono previsti "gettoni di presenza" e non sono previsti rimorsi spese.

 Il responsabile della trasparenza adempie agli obblighi di pubblicazione e aggiornamento dei dati nella sezione “Amminsitarzione trasparente”

 3. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma

 I termini e le modalità per l'assolvimento degli obblighi di trasparenza previsti dalle delibere del Consiglio inerenti gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, sono indicati nelle delibere stesse.

 Per la redazione del piano il responsabile della trasparenza si relaziona con tutti i responsabili dei procedimenti per quanto di rispettiva competenza.

 Tali soggetti partecipano al processo di adeguamento agli obblighi relativi alla trasparenza, svolgono attività informativa nei confronti del Responsabile, assicurano l'osservanza del Piano.

I Notai iscritti al Collegio sono invitati annualmente in occasione dell'assemblea collegiale a fornire pareri sulla efficienza ed efficacia del Piano ed a compilare un questionario di soddisfazione.

 La struttura amministrativa partecipa al processo di adeguamento agli obblighi relativi alla trasparenza, osserva le misure contenute nel Piano segnalando le eventuali mancanze o proposte di miglioramento.

Il Programma è pubblicato sul sito istituzionale del Consiglio Notarile nella sezione “Amministrazione Trasparente" ed aggiornato con cadenza annuale.

 4. Iniziative per la trasparenza e le iniziative per la legalità e la promozione della cultura dell'integrità

  Il Consiglio Notarile di Lucca intraprenderà specifiche iniziative in tema di cultura della trasparenza e della legalità, tenuto conto delle segnalazioni rilevate dagli stakeholders e rilevate mediante apposito modulo.

 In particolare:

- si farà promotore di attività di promozione e di diffusione dei contenuti del Programma e dei dati pubblicati mediante il sito web www.consiglionotarilelucca.it

- in relazione alla natura dell'ente ed alle concrete opportunità territoriali offerte dai rappresentanti delle istituzioni  di "Giornate della trasparenza"

 5. Ascolto degli stakeholder

 Il consiglio Notarile di Lucca al fine della rilevazione del livello di interesse dei cittadini sui dati pubblicati:

- predispone un "questionario di soddisfazione" da consegnare e far compilare a tutti i cittadini che richiedono erogazione di servizi;

-  predispone un modulo per i reclami, ritardi ed inadempienze

  6. Sistema di monitoraggio interno sull'attuazione del programma

Il Responsabile predispone e cura annualmente lo svolgimento di sistema di monitoraggio sull’attuazione del Programma stesso volto a verificare la progressiva esecuzione delle attività programmate e il raggiungimento degli obiettivi.

Il  monitoraggio avrà cadenza annuale e consisterà nella elaborazione dei questionari di soddisfazione e nella verifica del processo di attuazione del Programma e sulla usabilità e utilizzazione dei dati.

I risultati del monitoraggio saranno pubblicati annualmente entro il 30 gennaio di ciascun anno sul sito www.consiglionotarilelucca.it nella sezione “Amministrazione Trasparente”; il prospetto riepilogativo sullo stato di attuazione del Programma indicherà gli scostamenti dal piano originario e le relative motivazioni nonché eventuali azioni nuovamente programmate per il raggiungimento degli obiettivi.

 riproduzione vietata

Dati relativi al P.T.T.I.

-  Dati informativi sull’organizzazione e i procedimenti

- i bilanci in forma semplificata;

- bilancio consuntivo 2014

- bilancio consuntivo 2015

- bilancio consuntivo 2016

- bilancio preventivo 2017

- i dati sull’attività ispettiva:

-  Dati informativi relativi al personale

-  dati sul sistema della responsabilità disciplinare 

-  durata dei mandati di Consigliere e di Presidente:

- Notaio Gaddi Vittorio               durata triennale      mandato n.2    data elezione 25.2.2012 

- Notaio De Stefano Francesco     durata triennale      mandato n. 1   data elezione  28.02.2015

- Notaio Villari Marzio               durata triennale       mandato n.1    data elezione 27.2.2016

- Notaio Raspini Gaetano            durata triennale      mandato n. 2    data elezione 25.2.2017 

- Notaio Trombetta Luisa           durata biennale      mandato n. 1     data elezione 25.2.2017

- Notaio Costanza Ancillotti       durata triennale      mandato n. 1      data elezione 25.2.2017

- Notaio Pallottino Domenico      durata triennale      mandato n. 2     data elezione 25.2.2017 

 

 

-  Dati relativi a incarichi e consulenze:

- Dati sulla gestione economico-finanziaria dei servizi pubblici

- costo personale dipendente Euro 37.723,09

- locazione sede Consiglio Euro 18.321,28

- ammontare Tassa Collegiale 2014 Euro  87.723,09

 - ammontare Tassa collegiale 2015 Euro  81.969,86

- ammonatre Tassa collegiale 2016 Euro 119.126,09

- Dati sui servizi erogati

 

- Dati su sovvenzioni, contributi, crediti, sussidi e benefici di natura economica

 

 - Dati sul livello di soddisfazione dei cittadini per i servizi resi dall’amministrazione;

 

- Dati sulla gestione e l’uso delle risorse riguardanti le principali attività del Consiglio Notarile